Dove dormire
Dove Mangiare
Come Muoversi
Servizi
Cerca news
Cerca eventi
Feed RSSRSS Feed
Come Funziona
Tradizioni
Certe notti...
In Evidenza
7 apr 2007

Giuseppe Pappalardo uno degli chef che sfideranno Giorgio Sprocatti al Festival del Brodetto di Fano

Stanno per scadere le iscrizioni al Festival della Zuppa di Pesce e del Brodetto di Fano, organizzato dalla Confesercenti, ed al quale le Confesercenti di tutta Italia stanno inviando i nomi dei concorrenti, scelti tra gli iscritti
Il 14 aprile avremo l'elenco definitivo, ma già ad oggi, trapelano alcune indiscrezioni sui nominativi. Un osso duro per il concorrente della Confesercenti di Termoli, Giorgio Sprocatti, sarà certamente lo chef Giuseppe Pappalardo, che vediamo all'opera tra i fornelli del Ristorante Villa Cocuzza di Siracusa. Pappalardo è docente "IPSSAR Palazzolo ACREIDE" di Floridia (SR.
Giorgio Sprocatti, il concorrente Confesercenti Termoli, titolare del ristorante La Taverna dell'Orco, non si lascerà certo impressionare.
Porterà a Fano la ricetta tradizionale del brodetto termolese e, se la giuria lo permetterà, ha intenzione di far arrivare il giorno della prova, direttamente dal mare di Termoli, il pesce che utilizzerà in gara.
Lo scorso anno, tra gli chef iscritti alla Confesercenti, fu il noto Bobo a rappresentare Termoli al Festival di Fano. Anche Bobo fu molto attento agli ingredienti utilizzati. Tutti rigorosamente tipici molisani.

La manifestazione è nata per celebrare uno dei piatti più rappresentativi della tradizione culinaria marinara e per promuovere la cultura enogastronomica. Il festival ha riscosso nelle precedenti edizioni un ottimo successo e ne ha parlato diffusamente la stampa nazionale (Viaggi di Repubblica, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Messaggero, Il Giornale, Rai 2 Eat Parade, Rai 1 Linea Blu, Canale 5 Gusto, Sole 24 Ore, ecc).

Alla “Disfida del Brodetto e delle Zuppe di Pesce” sono invitate a partecipare ogni anno diverse città di mare e ognuna di esse sarà rappresentata da un ristoratore che gareggerà ad eliminatorie fino alla finalissima che sancirà la Zuppa di Pesce migliore del 2007. La gara avverrà di fronte a una giuria di esperti e a una giuria popolare.
Confesercenti garantisce ai ristoratori in gara l’ospitalità e il pesce necessario per le disfide. Il vincitore riceverà, in due cerimonie di premiazione (una pubblica e una su invito) targhe e coppe dell’organizzazione e degli enti pubblici patrocinatori, nonché un premio di 1.000 Euro.

Per gli appassionati di cucina che seguono numerosi le ricette della rubrica di Estatermoli curata proprio da Giorgio Sprocatti, facciamo un omaggio che rende onore al concorrente Siracusano Giuseppe Pappalardo. Lo conosciamo meglio con una delle sue ricette di maggior successo nel suo ristorante: "Crema di Patate di Francia gratinata, gambero cotto al vapore e spezie"

Ingredienti:

Per la crema:
800 gr Patate di Francia a polpa soda
5 gr di aglio
2 gr di rosmarino
10 gr di scologno
2 gr di salvia
Sale grosso marino q.b
500 gr di latte intero fresco
80 gr di parmeggiano grattugiato
Pepe bianco q.b
10 gr di erba cipollina
150 gr di uova intere

Per il gambero:
400 gr di gamberi
Sale e pepe q.b
10 gr di zenzero fresco
5 gr di peperoncino rosso
1 gr di bacche di vaniglia
1 gr di scorza grattugiata di limoni
10 gr di stecche di citronella

Per la guarnizione:
200 gr di patate di Francia a polpa soda
3 gr di cerfoglio
4 teste di gamberi

Preparazione:

Per la crema:
Lavare le patate e metterle a bollire in acqua fredda con il resto degli ingredienti, portarle a cottura, raffreddarle e pelarle al passaverdura e regolarne il sapore; versare il latte caldo. Mantecare ed ottenere un composto morbido, aggiungere il parmigiano e l'erba cipollina. Versare il composto in una tasca da pasticceria e fare degli spuntoni all'interno di una fondina. Spruzzare gli spuntoni con dell'uovo sbattuto diluito con acqua, spolverare di parmigiano grattuggiato e tenere in parte.

Per il gambero:
Mettere a bollire l'acqua con il resto degli ingredienti, portare ad ebollizione e lasciare in infusione con le spezie. Pulire i gamberi, eliminare il filo e tenere le teste pulite ed eviscerate in parte. Regolare di sale e pepe di mulinello e cuocere a vapore con metodo tradizionale, comprese le teste, per circa 4-5 min. Spegnere il fuoco e lasciare riposare all'interno dell'infusione.

Montaggio e Finitura:
Passare la crema in forno e finire di gratinare alla salamandra. Ritirare e guarnire con le patate Goffredo, il gambero posizionato in piedi il cerfoglio insieme alla testa.

(nelle foto: In home page la ricetta di Giuseppe Pappalardo che vediamo in pagina nella cucina del suo ristorante)